L’acqua sul pianeta Terra

l'acqua sul pianeta TerraL’acqua è presente in tutto il sistema solare, ma solo sulla Terra è cosi talmente abbondante allo stato liquido da ricoprire il 70% della superficie. L’acqua sul pianeta Terra ha permesso alla vita di svilupparsi per creare i vasto ecosistema presente oggi, che stiamo però sciupando con l’inquinamento e con altre attività per niente ecosostenibili. Come vedremo più avanti è sopratutto grazie ad alcune caratteristiche chimiche dell’acqua che sulla Terra si è potuta sviluppare la vita.

Sulla Terra (diversamente dagli altri pianeti conosciuti adeguatamente) l’acqua è presente in tutti e tre gli stati (liquido nel mare, solido ai poli, nell’atmosfera). L’insieme di tutte le acque in forma solida, liquida e gassosa forma l’idrosfera.

Sulla superficie della Terra l’acqua è abbondante, ma solo il 3% di questa è acqua dolce, il 97% dell’acqua è infatti compresa in mari e oceani, che costituiscono l’ 1% (0,6%) del volume della Terra. Dell’acqua dolce poi il 69% (68,9%) è sotto forma di ghiaccio nelle calotte polari, il 31% (30,8%) è sotto terra e solo lo 0,3% ci è accessibile, perchè si trova nei fiumi e nei laghi.

L’acqua sul pianeta Terra è una risorsa limitata. L’acqua a differenza di alcune altre risorse si utilizza ma non si consuma, infatti quando noi utilizziamo l’acqua per esempio per cucinare, getteremo l’acqua nel lavandino, questa andrà nei condotti fognari, verrà depurata, andrà in mare, evaporerà e diventerà una nube, andrà in montagna, si congelerà, si scioglierà, sarà imbottigliata ad una sorgente e finirà nuovamente nella cucina di qualche altro abitante della Terra, fra un giorno o fra 100 anni, perchè la materia non si crea e non si distrugge (gli atomi esistenti in questo preciso istante sono in numero uguale identico a quelli presenti 100 anni fà o subito dopo la fine del Big Bang).

L’acqua non è distribuita in maniera omogenea su tutta la superficie terrestre, ci sono zone molto ricche di acqua e zone dove l’acqua è solo un miraggio.

Come abbiamo detto prima è solo/sopratutto grazie all’acqua che esiste la vita sulla Terra, basta pensare che l’essere umano è per il 65% di acqua, le meduse per il 95%, i cactus 97%. Tutte le reazioni chimiche che rendono possibile la vita si svolgono infatti in acqua. Anche i primi organismi monocellulari comparsi sulla Terra 3,8 miliardi di anni fa vivevano in acqua, e da essi hanno avuto origine tutti gli esseri viventi che adesso esistono sulla Terra.


Questo breve articolo può spiegare le basi per cominciare a studiare l’acqua sul pianeta Terra. Se cerchi informazioni dettagliate che potrebbero anche essere utilizzate per una tesina universitaria consulta i siti qui sotto elencati:


Ti ricordiamo di lasciarci un commento per ricompensarci del lavoro svolto. Se noti qualsiasi tipo di errore nel testo avvertici sempre con un commento (per avvertire subito gli altri visitatori) o con una mail che puoi trovare nella pagina contatti.

Precedente Come fare una mappa concettuale Successivo Teletrasporto: al limite del possibile

Lascia un commento