Tempesta solare, parliamone

In questo articolo parleremo della Tempesta solare che si abbattera sul nostro pianeta nell’Agosto 2014.

Tempesta-solare15114-piacenza
Tempesta solare. Limitati i rischi in Europa occidentale e mediterranea
Saranno i sistemi di navigazione e Gps a subire maggiormente le conseguenze

L’allarme è stato dato dalla task force internazionale SolarMax, con l’invito ai governi dei vari stati a prendere le necessarie contromisure: sarebbe estremamente probabile, infatti, che si scateni una super tempesta solare, con il rischio di mettere fuori uso le linee elettriche. La cosa, infatti, secondo i calcoli della task force, avverrebbe circa ogni 150 anni, e saremmo a 155 anni dall’ultimo avvenimento di questo genere e di portata notevole, l’evento Carrington. Non sarebbe l’unico evento di questo tipo, però, considerata anche la cosiddetta tempesta di halloween del 2003: inoltre i rischi sarebbero molto più alti nelle zone vicine ai poli, mentre le zone di latitudine medie, come anche l’Italia (e in generale Europa occidentale e mediterranea) sarebbero meno interessate.

Lo fa notare Mauro Messerotti, dall’osservatorio astronomico di Trieste dell’Istituto Nazionale di Astrofisica: e aggiunge, inoltre, riferendosi ad un evento simile avvenuto nel 1989, che “aurore boreali si sono viste anche in Italia meridionale, ma non è avvenuto nessun blackout elettrico”. Tuttavia, procede affermando che sarebbero però messi a rischio da una simile tempesta i sistemi di navigazione e Gps, poiché i segnali radio potrebbero essere disturbati “dalla ionosfera perturbata e da forti emissioni radio del Sole”.

 

Articolo tratto da piacenzanight.com (http://piacenzanight.com/sezione-notizie-articolo.asp?cod=0015114)
Precedente Metal Detector, scavando nel passato Successivo Scaricare musica gratuitamente

Lascia un commento