La storia del computer

Kindle

Ti sei mai chiesto quale sia la storia del computer? come siamo arrivati ad avere i computer potenti che vengono utilizzati in questo istante per salvare delle vite umane? quali erano i primi computer della storia? vediamo in questo articolo la storia del computer per capire di più sulla macchina per effettuare calcoli complessi più usata al mondo.


Eniac

ENIAC

Per cominciare analiziamo la parola computer, vediamo innanzitutto che tradotta in italiano significa Calcolatore, infatti deriva da To Computer (calcolare). Il computer nasce infatti come macchina di ausilio al calcolo. Infatti la prima macchina nell’epoca più recente era il regolo calcolatore, funzionante ma difficile da utilizzare. Nasce quindi l’ENIAC, una macchina di ausilio al calcolo completamente elettronica funzionante con l’ausilio di valvole termoioniche (note anche come tubi a vuoto). L’eniac pesa 10 tonnellate, è alto 2 metri e largo 6, occupa quindi un’ intera stanza. L’ENIAC viene usato per effettuare calcoli balistici e per la criptografia dei messaggi militari. Viene utilizzato esclusivamente da personale specializzato. Ovviamente ha molti problemi, alcuni di questi sono l’enorme quantità di calore sprigionato, l’elevatissimo consume di energia elettrica e i frequenti guasti dovuti alle alte temperature.

whirldwind

Whirlwind

Troviamo poi il Whirlwind, del 1951. La sua progettazione era stata finanziata dalla Marina Militare degli USA, questo era un computer di nuovo tipo per l’epoca, infatti è stato il primo computer a dare risposte in tempo reale. In questo modo non c’era più il bisogno di attendere l’imput per dare un comando. Dopo il taglio di fondi da parte della Marina l’Aereonautica decide di finanziare nuovamente il progetto per utilizzare questi computer per la gestione dei radar e per il puntamento dei bersagli.

 

cep

CEP

Dall’Italia arriva il CEP (Calcolatrice Elettronica Pisana), l’idea della costruzione viene lanciata da Enrico Fermi, per lo sviluppo partecipò anche Ulivetti.

 

 

 

 

pdp

Un PDP

Iniziamo adesso a vedere computer dotati di schermo, uno tra questi è il PDP (1960). Ne vennero venduti 49 esemplari (molti considerando la diffidenza dell’epoca). Erano dotati di uno schermo a tubo catodico, poteva tranquillamente trovare posto su una scrivania e costava 120.000$ (96331,44€ | 186523677.33Lire).

 

 

 

zeroxalto

Xerox Alto

Cominciamo adesso a trovare computer che possono tranquillamente essere tenuti su una scrivania. Questo è il primo computer dotato di uno schermo Bitmap a finestre che può anche sovrapporre.

Assieme a questo c’è anche la stampante laser.

Più tardi questo computer verrà dotato di Mouse e interfaccia GUI a icone ed entrerà in commercio.

Inoltre il primo videogioco per PC è stato progettato per funzionare su questo computer. Questo videogioco si chiama Spacewar!.

 

 

Arriviamo adesso al computer più popolare del momento: Il portatilte. A differenza di tutti questi computer elencati il computer portatile occupa pochissimo spazio e non necessità un collegamento alla corrente elettrica, dispone infatti di una batteria che garantisce un’autonomia di alcune ore.

Questa è la storia del computer, lascia un commento

Kindle
 

Lascia un commento

*

CommentLuv badge