Metodo di studio efficace

Kindle

metodo di studio efficaceMolti studenti quando si trovano davanti a numerose pagine da studiare vanno nel pallone, ti consigliamo di seguire questo metodo di studio efficace per arrivare all’esame preparato.

Ovviamente non devi cominciare a studiare il giorno prima, ti consigliamo di cominciare a prepararti almeno una settimana prima, in base alla quantità ed alla difficoltà delle cose da imparare.

Inizia prendendo tre evidenziatori di colore diverso, adesso devi utilizzare i tre evidenziatori per sottolineare in colore differnte il testo. Con un colore evidenzierai le cose essenziali, con un’altro evidenzierai le cose che ti aiuteranno a fare il discorso e con l’ultimo colore evidenzierai le cose meno imprtanti, guarda l’esempio qui sotto.

La seconda guerra mondiale inzia nel 1939 ed è stata combattuta da due alleanze principali: Gli alleati e le potenze dell’Asse. E’ considerato il più grande conflitto della storia. Si conclude nel 1945 con la caduta delle due bombe atomiche su due città Giapponesi (l’unico paese ancora rimasto in guerra) Hiroshima e Nagasaki.

Come si può vedere nel testo qui sopra (che spiega molto brevemente la II guerra mondiale) abbiamo utilizzato tre colori diversi: Rosso, Verdo-Giallo, Celeste. Col rosso abbiamo evidenziato le copse fondamentali, senza le quali non possiamo spiegare in maniera adeguata l’argomento, con il colore Verde-Giallo abbiamo invece evidenziato le cose che ci aiutano a sviluppare l’argomento aggiungendo dettagli, con il Celeste abbiamo infine evidenziato le cose che possono semplicemente essere considerate commenti e non hanno particolare rilevanza nella frase. A questo punto già da una settimana o più dalla verifica/esame cominceremo a studiare dapprima le cose in rosso, che integreremo con le cose in Verde-Giallo, infine potremo aggiungere le cose in Celeste per aggiungere dettagli poco importanti alle frasi.

Quando abbiamo cominciato a studiare il testo possiamo creare una mappa concettuale che ci aiuti a imparare meglio le frasi, ecco qui sotto un  esempio:

2gmmcAbbiamo come puoi vedere utilizzato nuovamente i colori utilizzati nel testo. Ogni casella contiene un concetto ed ha un suo colore rappresentato con la stessa scala delle priorità utilizzata prima.

Ma come si fa una mappa concettuale?

Per fare una mappa concettuale hai due rami: crearne una digitale o disegnarne una a mano. Inutile dire che scegliere la prima opzione sarà la più semplice, comunque le indicazioni che vi daremo saranno valide per tutte e due le modalità:

Inizia disegnando al centro del foglio il concetto principale (chiamaremo concetto ogni casella), nel nostro caso II guerra mondiale. A questo punto crea dei rami che partono dal concetto principale e si uniscono ad altri concetti, cosi via creando una struttura ad albero. Consigliamo di fare in modo che i concetti più importanti si trovino più al primo posto dopo il concetto principale, in modo che l’importanza del concetto diminuisca via via che ci si allontana dal concetto principale.

Alcune persona preferiscono utilizzare immagini per ricordarsi meglio i concetti. Associa ad ogni concetto un’immagine, sarà più facile prendere il filo del discorso, inoltre se avrai le immagini davanti a te durante l’esame sarà ancora più facile e non rischierai di scordarti di dire delle cose. Se non puoi tenere immagini davanti a te durante la verifica o l’esame utilizza immagini di oggetti che saranno sicuramente davanti a te in quel momento, per esempio puoi associare la gomma alla bomba Fat Man che cade su Nagasaki.

Quando sei vicino all’esame comincia a ripassare, a questo punto dovrai già aver studiato tutto, prendi un foglio e scrivi una parola per ogni frase che dovrai dire, a questo punto utilizza le parole per ripetere, via via tappa una parola e ricomincia da capo, quando scordi una parola cerca di non guardare ma di trovare un sostituto il più velocemente possibile, se dopo 10 secondi non ce l’hai fatta guarda la parola, ripeti la frase e ricomincia da capo. Questo è un ottimo metodo di apprendimento.


I tre metodi che di cui vi abbiamo parlato possono essere utilizzati anche in singolo, ma avranno più efficacia se usati assieme e nell’ordine nel quale ve ne abbiamo parlato.


A questo punto vi auguriamo buon esame e speriamo che la guida sia stata di aiuto per farvi risparmiare tempo, e ricordate che non esiste un metodo di studio che vi consente di imparare grandi quantità di dati in breve tempo ed alla perfezione, meglio dedicare tutti i giorni poche ore allo studio che il giorno prima dedicare tutto il giorno. I metodi di studio sono molti ma se questo tre vengono utilizzati assieme si ha un metodo di studio efficace che ti consentirà di andare ovunque.

Kindle
 

Lascia un commento

*

CommentLuv badge